Trii, quartetti e quintetti nel Grand Tour d’Europa

Il 30 luglio nella Chiesa di San Michele Arcangelo di Scarmagno il Concentus Musicus, un nutrito ensemble composto dai docenti e dagli allievi del Corso Internazionale di Musica Antica si confronterà con i trii, i quartetti e i quintetti che i giovani rampolli delle famiglie aristocratiche ascoltavano durante i loro Grand Tour, una moda fiorita nel corso del XVIII secolo che contribuì a forgiare lo stile del Classicismo europeo.

antiqua-2016-avatar-small

Concentus Musicus
Studenti del XVIII Corso Internazionale di Musica Antica

Con la collaborazione dei docenti:
Manuel Staropoli, Lorenzo Cavasanti flauto diritto e traversiere
Ugo Nastrucci tiorba e chitarra barocca
Daniele Bovo violoncello
Guido Morini, Claudia Ferrero clavicembalo